“ossessione delle discariche miglior alleato della malavita organizzata”

Il ministro dell’ambiente torna sul tema delle discariche alla vigilia della (non) decisione delle amministrazioni locali del Lazio su eventuali nuovi siti.

Questa volta ha posto l’attenzione su due “attori” che non sono apparsi in primo piano finora nelle responsabilità sulla vicenda Malagrotta:

i mezzi di informazione e la criminalità organizzata…

 

 

DISCARICHE, OGGI LA DECISIONE PER I SITI. CLINI: NON SONO MANDRAKE | Roma Capitale News.

 

“Il mio lavoro l’ho fatto e mi aspetto che ciascuno si prenda le proprie responsabilità; noi la nostra l’abbiamo assunta in maniera molto chiara e trasparente. I documenti sono anche pubblicati sul sito. Non sono Mandrake, ho il senso del limite, delle responsabilità e dei ruoli”: lo ha detto oggi il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, a margine del convegno “Renewable energy solutions for the Mediterranean”, in merito alla decisione per il nuovo sito della discarica di Roma, che dovrà essere presa domani.

“Abbiamo presentato un piano per Roma e non ci siamo occupati singolarmente delle discariche – ha aggiunto il ministro – sarebbe utile che anche l’informazione si dedicasse a pensare come mai a livello europeo ci chiedono di non avere discariche come punto di riferimento della nostra strategia per l’eliminazione dei rifiuti. Questa ossessione delle discariche è il miglior alleato di chi in Italia, soprattutto al Sud, non ha voluto affrontare e risolvere il problema dei rifiuti che ha generato le condizioni nate e messe in evidenza dalla magistratura con il malaffare e la malavita organizzata”.

Clini si è poi soffermato sul problema di Monte Carnevale, indicato dal ministero come possibile sito della discarica, ma bocciato dal ministero dalla Difesa perché troppo vicino a un centro di intelligence. ”Daremo una risposta anche a questo – ha assicurato – con una nota formale che sarà consegnata domani a Regione, Provincia e Comune. Siamo persone serie – ha proseguito – abbiamo l’abitudine di fare le cose sulla base di dati scientifici. Se qualcuno ha delle informazioni diverse e fa riferimento a una scienza diversa da quella usata a livello europeo, siamo molto curiosi di conoscerla”.

Monte Carnevale è un’area poco distante da Malagrotta che no mette d’accordo nessuno: dal presidente della Regione Renata Polverini, al sindaco Gianni Alemanno fino al presidente del municipio competente Gianni Paris. La zona, infatti, è già duramente compromessa dal punto di vista ambientale per via della discarica e anche per la presenza di impianti industriali che nel tempo hanno gravato sulle falde acquifere.

*

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...