Vivicittà 2012 – Una corsa nella fogna e un’organizzazione…di conseguenza

Le belle premesse c’erano tutte – un’edizione 2012 di Vivicittà all’insegna del rispetto dell’ambiente, delle tematiche di recupero rifiuti e nel caso di Roma, del recupero della vivibilità del Tevere.

Purtroppo a queste belle premesse non è seguita una realtà altrettanto bella, anzi…

Ero partito dal paesello con le migliori intenzioni di partecipare ad una festa dello sport, per una domenica serena e in allegria, andare con i mezzi e tutto il resto del programma ambientalista.

Purtroppo occorre dirlo, e dispiace, ma l’organizzazione è stata approssimata e ci sono stati parecchi disagi. Certo non è successo fortunatamente nulla di grave, si è trattato di disagi più o meno pesanti ma se si vuole organizzare degli eventi è necessaria maggiore professionalità, proprio per evitare che succedano cose spiacevoli.

Innanzitutto era prevista la corsa non competitiva prima della corsa da 12Km, scelta assurda per gli ovvi problemi che gli atleti si sarebbero intruppati con quelli che passeggiavano. All’ultimo momento si è deciso di invertire l’ordine della partenza come avrebbero fatto tutti, però creando disagio a chi era convinto di partire alle 10,00.

Era prevista la consegna di boracce ecologiche invece ci hanno dato le solite bevande commerciali di colori assurdi in bottigliette di plastica…da buttare dove capita.

Non c’erano gli indicatori dei Km lungo il percorso, al quarto kilometro la gente della non competitiva veniva fermata a voce…”aho siete arrivati”

Io stavo nel gruppo degli arrancatori e quando sono arrivato era pure finita l’acqua al punto di ristoro dopo il traguardo, quindi neanche un bicchiere d’acqua dopo l’arrivo. Candidamente le ragazze al ristoro hanno detto “si sono finito tutto” . “Ma scusate non sapevate quanti erano i partecipanti? Un par de bottigliette per uno e non ci sarebbero stati problemi. Anzi avevo pure letto sul programma che ci sarebbe stata l’acqua con i distributori per diminuire il consumo di plastica”…ma de chè

C’è stato poi il grosso disagio delle borse: luogo d’arrivo diverso dal luogo di partenza, ma

mi dicono che il deposito borse è alla partenza.

Bene dopo l’arrivo tornato al luogo della partenza scoprivo, insieme ad altri, che le borse erano state portate al luogo dell’arrivo. Concitazione, invito a ritornare all’arrivo…in conclusione ci hanno detto che avrebbero riportato le nostre borse e di aspettare . Erano circa le 12,00 e le borse sono arrivate alle 13,15 …un ora e un quarto al freddo, tutti sudati perché non ci è stato detto che fine facevano le nostre cose…

Va be’, alla fine me ne so’ tornato a casetta con un po di amarezza, ma non per quello che ho scritto fino a mò ma per la scelta del luogo.

La cosa più grave secondo me di tutta la giornata è stata proprio la scelta di correre sull’argine, soprattutto per quanto riguarda il ritorno sull’argine non asfaltato. Correvamo tra cumuli di immondizie, tra un’umanità dolente che abita sotto i ponti e sinceramente mi sono sentito in imbarazzo, a violare un’intimità altrui. Sul tratto del ritorno sullo sterrato inoltre abbiamo corso per qualche kilometro in pozze di fango e liquami di fogna, con una puzza feroce, se qualcuno inciampava o scivolava non so che fine avrebbe fatto…

Se l’intenzione era di far capire lo stato di degrado del Tevere, di certo ci sono riusciti, ma forse era meglio avvertirci che saremmo stati dei volontari votati al sacrificio. Se invece si voleva dare l’idea di Roma capitale europea, che come altre capitali vive e cura il proprio territorio, il fallimento mi pare evidente.

 

Speriamo che riesca a proteggere la città. Roma oggi  ha paura del suo fiume.

*

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...