Rifiuti, lettera dei cittadini di Riano – Clini: “Una soluzione o Malagrotta” – Roma – Repubblica.it

Rifiuti, lettera dei cittadini di Riano Clini: “Una soluzione o Malagrotta” – Roma – Repubblica.it. (segui il link per l’articolo completo)

I cittadini riuniti nel coordinamento ‘Riano no discarica’ hanno inviato una lettera al prefetto di Roma e commissario all’Emergenza rifiuti, Giuseppe Pecoraro, e al ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, per chiedere la sospensione dei rilievi nel sito di Quadro Alto. “Alla luce del risultato dell’incontro di lunedì scorso – si legge nella missiva – con la creazione di un gruppo di supporto coordinata dal segretario generale del ministero dell’Ambiente e Tutela del territorio e soprattutto alla luce dei gravi sospetti emersi sulle imprese incaricate di eseguire i rilievi idrogeologici in località Quadro Alto, sospetti formalizzati da un esposto del senatore della Repubblica, Stefano Pedica, e di 38 deputati firmatari di un’interpellanza parlamentare, nonchè le indagini a cui le stesse sono sottoposte dalla Procura campana per il sito di Chiaiano, i cittadini di Riano chiedono la sospensione di quanto in oggetto poichè non si ritengono più tutelati dalle imprese operanti”.

“Al signor ministro viene richiesto – dice ancora la lettera – così come apparso sugli organi di stampa, di rivalutare tutta la situazione escludendo qualsiasi valutazione derivante dall’analisi preliminare di siting, effettuata dalla Regione Lazio, per l’individuazione delle aree, poichè palesemente falsa ed artefatta. Tanto premesso, si resta in attesa di ulteriori sviluppi ribadendo la fiducia nelle istituzioni e si invoca il rispetto della legge, fin qui calpestata nel combattere una emergenza creata ad arte, dalla cattiva amministrazione comunale di Roma e da una mancata visione di alternative europee per la gestione del ciclo rifiuti”.

Per quanto riguarda il sito di Corcolle, secondo il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, c’è “una problematica evidente. Il ministro Lorenzo Ornaghi ha espresso in maniera netta la sua posizione e questo rappresenta un riferimento difficilmente agirabile”. Per quanto concerne invece il sito di Riano “non mi sono chiare le valutazioni tecniche sulla gestione in sicurezza per la presenza di alcuni vincoli, come la falda e le caratteristiche idrogeologiche. Abbiamo chiesto di acquisire le informazioni tecniche riguardanti questi siti, e anche gli altri cinque. Informazioni che cominciano ad arrivare. Vogliamo capire sulla base di questa selezione qual è il sito che ha le maggiori possibilità di essere disponibile nei tempi compatibili con la discarica di Malagrotta”.

“Ci è stato detto dalla Regione che sono state bloccate le procedure per l’inceneritore di Albano e che Acea sta avviando la realizzazione di una terza linea per l’incenerimento”, ha detto il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, in audizione alla commissione Ecomafie. “La comunicazione avuta dalla Regione – ha spiegato – è che era pendente presso il Consiglio di Stato una vertenza, e che adesso il Consiglio di Stato ha liberato la procedura: quindi Albano può riprendere. Mi auguro che nell’incontro di giovedì prossimo (della struttura di supporto creata dal ministero, ndr) questi elementi siano disponibili per capire di quale transitorietà stiamo parlando. E’ evidente che a fronte dell’incertezza su questo bisognerà valutare quale intervento possa essere fatto eventualmente dal governo. La mia idea è che il governo dovrebbe richiamare le responsabilità delle amministrazioni competenti ad assumere gli atti necessari per le procedure. Non vorrei essere io – ha concluso Clini – a scegliere per la Regione Lazio dove e quando fare gli impianti”.

“O Malagrotta forever o c’è la possibilità concreta di avviare un percorso verso una soluzione definitiva”, ha spiegato Clini davanti alla Commissione Rifiuti. “Stiamo lavorando a valle di una impasse sul sito di Corcolle per capire se troviamo una strada che previene un’emergenza rifiuti a Roma, che per ora non c’è e non possiamo permetterci”, ha aggiunto Clini a margine della sua audizione. Il 22 marzo prossimo il ministro incontrerà i vertici di Regione, Provincia e Comune: “Mi auguro che in quella occasione avremo elementi più precisi per decidere”, ha concluso. Un’altra problematica relativa all’emergenza rifiuti a Roma, secondo il ministro per l’Ambiente, “riguarda i tempi della disponibilità della discarica in relazione alla fine della proroga di Malagrotta. Se la proroga è alla fine di giugno, o la discarica è pronta o questa proroga può mettere in crisi il sistema”. Secondo Clini, ascoltato in Commissione Ecomafie, “siamo alla fine di marzo, quindi o la soluzione è disponibile adesso o ci dobbiamo fare carico di questo problema in maniera realistica”. “Credo che insieme al ministro l’importante è trovare una soluzione perché la discarica di Malagrotta non è più prorogabile e quello che dobbiamo evitare è che si vada in emergenza”, interviene la presidente della governatrice Renata Polverini – La Regione come ha supportato tecnicamente il ruolo del commissario, al tempo stesso collabora per trovare una soluzione insieme al ministro che ricordo ha potuto apprezzare che dopo otto anni c’è un piano rifiuti che era alla base della procedura di infrazione”.

Interviene anche il sindaco Gianni Alemanno: ”Nessuna ipotesi è tramontata” per l’individuazione di un sito provvisorio alternativo alla discarica di Malagrotta. Ma quello di ”Monti dell’Ortaccio secondo me sarebbe sbagliato perché troppo vicino a Malagrotta, in una zona già compromessa dal punto di vista ambientale”. Alemanno ha comunque assicurato che non porrà dei veti: ”Ho detto che ci rimettiamo integralmente alla decisione tecnica del ministro e del commissario”. Il sindaco ha quindi ricordato che ”il ministro Clini ha costituito, su nostra richiesta e della regione Lazio, un tavolo tecnico insieme al commissario Pecoraro: in quella sede si esamineranno, dal punto di vista tecnico, tutte le ipotesi e ci sarà una graduatoria sulla realizzabilità dei diversi siti. Ci siamo dati dieci giorni – ha concluso – e si procederà”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...