Rifiuti, indagini nel Lazio nei siti alternativi a Malagrotta – Italia – l’Unità

Rifiuti, indagini nel Lazionei siti alternativi a Malagrotta – Italia – l’Unità.

 

 Rifiuti, indagini nel Lazio nei siti alternativi a Malagrotta

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta sui siti stoccaggio dei rifiuti dopo la chiusura della discarica di Malagrotta. Denunce di associazioni e cittadini.
Falso materiale e ideologico. Per questi reati la Procura di Roma ha avviato una inchiesta rispetto alla individuazione dei siti stoccaggio dei rifiuti dopo la chiusura della discarica di Malagrotta. Secondo quanto si è appreso sarebbero state riscontrate delle irregolarità rispetto alla scelta delle aree di Corcolle-San Vittorino e di Riano.
Il fascicolo è stato aperto a fronte di una serie di esposti presentati da cittadini e associazioni dei consumatori o ambientaliste.
Le verifiche dei carabinieri del Noe sono coordinate dal procuratore aggiunto Roberto Cucchiari e dai pubblici ministeri Maria Cristina Palaia e Alberto Galanti. Secondo quanto si è appreso gli investigatori dovranno partire necessariamente dalle indicazioni fornite dagli esperti della Regione Lazio al commissario straordinario, prefetto Giuseppe Pecoraro, rispetto alla individuazione delle aree.

Anche per questo motivo chi indaga ha già acquisito dall’amministrazione diversi documenti e sono stati ascoltati in qualità di testimoni diversi funzionari. Al momento – si sottolinea a piazzale Clodio – si procede contro ignoti.

*

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...