Parchi fotovoltaici nelle cave dismesse. In Germania si può! E da noi?

 

E’ di qualche mese fa la notizia della realizzazione di un nuovo enorme parco fotovoltaico in Germania

Un aspetto cruciale di questo nuovo impianto riguarda la scelta del luogo in cui è stato costruito.

Si tratta, infatti, di una cava dismessa. Questo ha voluto significare il recupero di un territorio degradato, segnando una pietra miliare nella scelta dei siti che finora andavano ad insistere prevalentemente su terreni agricoli o pascoli.

Qui da noi nella zona di Montalto di Castro il parco fotovoltaico che si è realizzato ha generato anche polemiche proprio per la riduzione di disponibilità di terreni agricoli.

Abbiamo comunque anche in Italia i primi esempi di scelta di cave dismesse per la realizzazione di impianti fotovoltaici.

Venendo alla nostra bella valle del Tevere oltre alle cave di Quadro Alto e Pian dell’Olmo ci sono almeno una decina di altri siti di cave dismesse.

E’ arrivato perciò il momento di essere propositivi, non diciamo solo no alle discariche nelle cave, lasciandole però abbondonate e senza un progetto serio di recupero.

L’alternativa c’è ed è data proprio dalla realizzazione di impianti fotovoltatici.

Non ci sarebbero i problemi di inquinamento dovuti ai rifiuti ed inoltre si avrebbe uno sviluppo dell’occupazione e l’indipendenza energetica di tutta la valle del Tevere – ovviamente a Roma non je daremo neanche un watt… 🙂

I vari comuni dove sono presenti le cave potrebbero anche consorziarsi per realizzare un progetto ampio e che sia proiettato verso le future generazioni.

Ecco in definitiva questo problema della discarica deve essere l’occasione per ripensare una politica di recupero del territorio con progetti validi (nel piano regolatore di Riano la destinazione di Quadro Alto prevede “verde privato attrezzato” ..e che vordì?)

Sono stati anche realizzati degli spettacoli estivi nelle cave, ma come si può accontentarsi di un’utilizzo delle cave per soli 10 giorni l’anno?

Dobbiamo infine cogliere l’occasione per una serena ma schietta autocritica da parte degli amministratori locali degli anni passati, ma anche di oggi, sulla necessità di pensare un futuro per le cave che sia produttivo e rispettoso dell’ambiente.

*

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Parchi fotovoltaici nelle cave dismesse. In Germania si può! E da noi?

  1. Pingback: Parchi fotovoltaici nelle cave dismesse…anche da noi si può! « Fijidemalagrotta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...