Il sistema dell’emergenza

Riano - domenica 5 febbraio ore 17,00 - Fila davanti all'autobotte per rifornirsi d'acqua

Si sta tornando alla normalità qui a Riano (salvo peggioramenti meteo previsti per il fine settimana, speriamo bene…) ma praticamente tutti si sono chiesti in questi giorni se l’emergenza che si è determinata sia solo il frutto della notevole nevicata o se ci siano delle responsabilità delle istituzioni politiche e delle aziende che gestiscono i servizi pubblici.

Quello che ha colpito in particolare è stata la mancanza di acqua per ben quattro giorni con tutte le conseguenze che può determinare. Domenica ci siamo riforniti di un po’ d’acqua in piazza grazie alle autobotti, un po sciogliendo la neve, ma ovviamente i disagi sono stati notevoli: quasi un corso di sopravvivenza…

La tesi della fatalità per i guasti al sistema idrico non trova in verità molti sostenitori perchè non più tardi di qualche mese fa, c’è già stata una lunga interruzione del servizio, con fila all’autobotte…

L’ipotesi che molti prospettano e che però dovremmo dimostrare, è che in realtà non siano più garantiti i livelli di manutenzione ordinaria che in tutti questi anni passati hanno permesso di usufruire del servizio senza grossi problemi.

Sembra quasi che sia elevato a sistema un meccanismo di “piano di emergenza permanente” laddove si interviene solo al momento della presenza di un problema con costi altissimi di intervento e senza procedure ordinarie di assegnazione dei lavori, ecc.   Il meccanismo sembra chiaro, si riducono i costi della manutenzione ordinaria e si scaricano sulla collettività i costi dell’emergenza. Non dimentichiamo poi la questione referendum e il famigerato 7% di profitto garantito. Nel caso si raccogliessero elementi sufficienti si potrebbe anche pensare ad una class action per risarcimento a seguito dell’interruzione del servizio.

Sul tema dell’emergenza come sistema ci torneremo presto per vedere più da vicino i meccanismi relativi alla gestione dei rifiuti, che ci riguardano direttamente, visto il tema del blog.

Per ora non possiamo che sperare che non nevichi più…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...